mercoledì 31 agosto 2016

Affidiamo al vertice Ita-Deu-Fca tutte le nostre speranze di vita

A Maranello l'incontro intergovernativo. Insieme al premier anche Marchionne e Elkann. Sul tavolo dalla flessibilità alla ripresa economica, infrastrutture, terrorismo, sicurezza, migranti e il terremoto.

Merkel:
Che bello fare vertici in Italia d'estate.
Ma vedo che non è venuto Lapo.

Marchionne:
Lo sostituisce suo
fratello John, signora.

Renzi:
E dopo il vertice
andiamo tutti quanti a
incontrar...

Merkel:
Lapo...
Renzi:
No, i soccorritori della
piccola Giorgia.

Merkel:
Ok, noch Tränen,

nein, nein!*

* Come sempre, l'ultima parola è della cancelliera.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

sabato 27 agosto 2016

mercoledì 24 agosto 2016

Dimettersi in concomitanza col fulmine come ha fatto Ratzinger

Ratzinger, la confessione: "Troppo stanco, così ho lasciato il ministero petrino".

La "premonizione del fulmine"
Fulmini su San Pietro.
Tuona la voce di Dio:
No, Giuseppe, non ti dovevi dimettere!
Ora ho due papi.
Ritieni che le cose
siano migliorate?

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

lunedì 22 agosto 2016

Le mail private della Clinton

Hillary Clinton, l'Fbi scopre altre 15 mila mail inviate su server privati dall'ex Segretaria di Stato Usa.


Chissà cosa contengono queste mail private?
Ricette per culinaria? Sicuramente.
Anche se dal titolo scandalistico di Fuffington pare emergere un crimine odioso contro le poste elettroniche.
Dài, Hillary che ce la fai contro Trump.
E una volta insediata nella stanza orale... ovale volevo dire, sarà un'orgia col vero potere.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

venerdì 12 agosto 2016

L'amore di Berlusconi verso il Milan trascende dall'amore per gli sghei

Milan, lettera d'addio di Berlusconi: "Venduto per atto d'amore".

"Anche voi, cari amici,
siete trascesi da me, vero?"
Un messaggio su Facebook del presidente per chiudere trent'anni di storia: "Lo cedo per un atto d'amore ancora più grande: affido la squadra ad un gruppo che ha le risorse necessarie e la volontà di investirle per riportare il Milan a competere con i maggiori club internazionali".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button